1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

LEGA - PSD’AZ, I NOSTRI OBIETTIVI: 10 PUNTI PER LA SARDEGNA

Condividi

Il Partidu Sardu - Partito Sardo d’Azione è oggi la più antica formazione politica ancora esistente - senza soluzione di continuità - che non abbia mai cambiato nome nè simbolo. Portiamo l'onore di aver attraversato stagioni fondamentali della storia dell'Isola con un contributo di impegno, idealità e programmi sempre orientati al suo miglior progresso materiale e spirituale.

Eppure sentiamo per intero che ancora ci attendono militanza ed abnegazione per condurre il nostro Popolo a riaffermare il proprio diritto ad esercitare la piena sovranità sul suo territorio. Per fare ciò occorre in primo luogo riconciliarci con tutti i Sardi sul piano ideale e programmatico per essere percepiti come il loro partito nazionale, latore di un’istanza primaria di libertà ed autodeterminazione.

Le imminenti elezioni politiche riguarderanno indiscutibilmente anche il Partidu Sardu - Partito Sardo d’Azione, malgrado lo sbarramento al 3% della vigente legge elettorale riferito all’intero territorio italiano, che impedisce di fatto ai partiti con sola dimensione regionale sarda (nessuno escluso), la partecipazione anche coalizzata che non oltrepassi l’ambito territoriale della nostra Isola, sterilizzandola all’origine e rendendo di fatto velleitaria ogni possibile aspirazione di rappresentanza elettiva.

La partecipazione sardista a questa competizione elettorale è stata perciò portata avanti attraverso la candidatura dichiarata e ben riconoscibile di nostri rappresentanti nelle liste della Lega di Matteo Salvini, che nell’occasione ha fatto il contrario di ciò che hanno sempre fatto ed anche oggi continuano a fare i partiti italiani: e cioè non ha rubato candidature ai Sardi, ma ne ha messo a disposizione. Con lealtà e correttezza, che ricambieremo.

Con la Lega di Matteo Salvini abbiamo dunque definito secondo parametri di concretezza e pragmatismo politico, come è tradizione del Partito inaugurata nel 1921, una nuova piattaforma progettuale di governo per il bene della Sardegna, attraverso la rielaborazione politica di alcuni punti del corpus programmatico storico del sardismo, all'altezza delle sfide che ci attendono ed alla luce delle nuove criticità e della complessità contemporanea.

Per questa stessa ragione, in Sardegna votare Lega significa anche votare il Partidu Sardu - Partito Sardo d’Azione: due partiti entrambi federalisti, insoddisfatti di come vengono trattate le Regioni ed i territori, due partiti contro il centralismo della burocrazia e delle tasse, due partiti con la missione di aiutare la propria gente a superare le grandi difficoltà, a dare al popolo sicurezza, dignità e lavoro.

L’accordo con la Lega, articolato in 10 punti, è stato proposto dal PSd’Az anche alle altre forze politiche che lo hanno rifiutato, incide fortemente sull'economia futura e si propone di risolvere problemi strategici che oggi strangolano la nostra Terra. 

Condividi

Chircàde in psdaz.net