1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Una coalizione civica e sardista fondata sulle cose da fare per la Sardegna

Condividi

“Una coalizione civica e sardista fondata sulle cose da fare per la Sardegna”.

Questo il senso dell’intesa politico programmatica sottoscritta ieri mattina in Consiglio Regionale a Cagliari dal Segretario nazionale del Partito Sardo d'Azione  Christian Solinas e dal Presidente del Movimento La Base Efisio Arbau.

Si tratta di un vero e proprio manifesto politico che punta a unire tutti i movimenti civici ed identitari sulla base del programma e delle cose concrete da fare per il bene della Sardegna: “l’obiettivo è l'elaborazione di un nuovo modello di sviluppo, che restituisca lavoro e benessere ai sardi, fondato sui valori identitari con prospettive di crescita e valorizzazione delle grandi risorse ambientali, culturali, agricole, pastorali, turistiche, artigianali ed etno-antropologiche in un quadro di armonico equilibrio tra zone interne e costiere, tra città e campagna, tra capoluoghi e piccoli centri, adottando politiche attive per combattere lo spopolamento e la crisi demografica”.

Coalizione che parte proprio dall’accordo tra lo storico Partito sardo d’azione e il giovane movimento La Base che danno vita da “un laboratorio comune per l'elaborazione di questo progetto politico sul quale aggregare una coalizione civico-sardista che si candidi al governo della Sardegna”.

Concretamente l’accordo si declina con un'azione politica coordinata e coerente a partire dalla amministrazioni locali dove i due soggetti politici daranno vita a gruppi consiliari unitari.

A cominciare dal consiglio regionale dove è nato il nuovo gruppo Psd’az – La Base del quale fanno parte i tre consiglieri sardisti, quello de La Base Gaetano Ledda e Giovanni Satta.

Inoltre, nel rispetto dell’autonomie territoriali, in tutte le competizioni elettorali le liste delle due forze politiche faranno parte della stessa coalizione.

“E’ un accordo innovativo fondato sulle cose da fare per il bene dei sardi – sostengono dal Psd’az e da La Base -, inclusivo verso le forze politiche e sociali civiche e identitarie, i cittadini, gli intellettuali, i corpi sociali,  il mondo dell'associazionismo, dei mestieri, delle professioni, del volontariato e della cultura. Il primo passo di un lungo cammino”.

Qui in allegato il testo dell’Accordo sottoscritto da Psd'az e La Base

Condividi

Chircàde in psdaz.net