1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Interpellanza Psd’az su politiche culturali e linguistiche per “inquietante immobilismo” della Giunta regionale

Condividi

Il Capogruppo Psd’az in Consiglio regionale Christian Solinas ha depositato un’Interpellanza rivolta al Presidente della Regione e all'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport “sull'inquietante immobilismo della Giunta regionale in ordine alle politiche culturali e linguistiche e sul progressivo depauperamento dei relativi capitoli di spesa del bilancio regionale”.

Più precisamente, il Capogruppo sardista chiede quale sia il progetto culturale e linguistico della Giunta regionale e quali iniziative la stessa Giunta stia mettendo in atto al fine di promuovere la politica linguistica regionale attraverso l'applicazione delle leggi in materia.

Nell’Interpellanza Solinas viene anche richiesto se il Presidente della Regione e l'Assessore competente in materia intendano nominare celermente il direttore del Servizio lingua e cultura sarda presso l'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport. quali siano gli intendimenti della Giunta regionale per tutelare le professionalità e la dignità degli operatori culturali sardi, consentendo loro di dare continuità alla propria arte nell'Isola senza dover alimentare una nuova ondata di emigrazione o una forzosa "riconversione" professionale con il conseguente inaridimento sociale e culturale della Sardegna, e se essi intendano dare risposta all'Interrogazione n. 119/A SOLINAS Christian - CARTA - ORRÙ, con richiesta di risposta scritta, sulla allarmante situazione della politica linguistica dell'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e sulla situazione Servizio lingua sardadel 30 luglio 2014.

 

Di sotto il testo integrale dell’Interpellanza

*** *** *** ***

CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA

XV LEGISLATURA

INTERPELLANZA N. 62/A

INTERPELLANZA SOLINAS Christian sull'inquietante immobilismo della Giunta regionale in ordine alle politiche culturali e linguistiche e sul progressivo depauperamento dei relativi capitoli di spesa del bilancio regionale.

 ***************

Il sottoscritto,

premesso che:

- in data 30 luglio 2014, è stata presentata l'interrogazione n. 119/A, con richiesta di risposta scritta, sulla allarmante situazione della politica linguistica dell'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e sulla situazione del Servizio lingua sarda, a oggi priva di qualsiasi risposta formale o sostanziale, nella quale si rappresentava, peraltro, come numerosi operatori, intellettuali e attivisti del movimento linguistico sardo avessero denunciato con preoccupazione, a più riprese, lo stallo delle politiche linguistiche regionali e il blocco di tutte le iniziative da parte degli uffici competenti della Regione;

- in data 12 settembre 2014, su proposta dell'Assessore della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio, la Giunta regionale ha adottato il disegno di legge concernente l'assestamento alla manovra finanziaria 2014-2016;

- nell'anzidetto disegno di legge, a copertura dei conseguenti nuovi e maggiori oneri, sono introdotte variazioni in diminuzione al bilancio della Regione con particolare riferimento ai seguenti capitoli di spesa:

STRATEGIA 02 

S02.01.003 

Interventi a favore della scuola dell'infanzia - Spese correnti 

2014 euro 2.000.000 

SC02.0051 euro 2.000.000 

S02.01.005 

Investimenti a favore dell'istruzione dell'infanzia, dell'obbligo e superiore 

2014 euro 2.280.000 

SC02.0085 euro 2.280.000 

 

Interventi urgenti di edilizia scolastica - art. 4, c. 1, lett. m), LR 5 marzo 2008 e smi. 

S02.04.004 

Ricerca scientifica e innovazione tecnologica - spese correnti 

2014 euro 12.000.000 

SC02.1020 euro 5.000.000 

Parco scientifico e tecnol. regionale - art. 2, LR 24 dicembre 1998, n. 37 e smi. 

SC02.1022 euro 7.000.000 

Ricerca scientifica e l'innovazione tecnologica art. 7, LR 7 agosto 2007, n. 7 e smi.

 

STRATEGIA 03 

S03.01.001 

Contributi per il funzionamento dell'Istituto superiore regionale etnografico (ISRE) 

2014 euro 1.747.000 

SC03.0001 euro 1.747.000 

S03.01.003 

Tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale - spese correnti 

2014 euro 1.545.000 

SC03.0015 euro 1.500.000 

Gestione del patrimonio culturale della Sardegna - art. 5, c. 50, LR 23 maggio 2013, n. 12 

SC03.0028 euro 45.000 

Museo Biasi - art. 9, c. 10, lett. q), LR 7 agosto 2009, n. 3 e smi. 

S03.01.004 

Investimenti per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale 

2014 euro 700.000 

SC03.0053 euro 700.000

S03.02.001 

Interventi per la valorizzazione della lingua e della cultura sarda 

2014 euro 2.760.000 

SC03.0201 euro 150.000 

SC03.0203 euro 45.000 

SC03.0233 euro 2.065.000 

SC03.0239 euro 500.000 

S03.02.002 

Interventi per manifestazioni tradizionali e dell'identità sarda 

2014 euro 348.000 

SC03.0247 euro 48.000 

SC03.0248 euro 100.000 

SC03.0249 euro 100.000 

SC03.0250 euro 100.000 

S03.02.003 

Interventi per promuovere e sostenere l'editoria e l'informazione 

2014 euro 160.000 

SC03.0270 euro 50.000 

SC03.0274 euro 80.000 

Diario "Diahiò" - art. 5, c. 18, LR 19 gennaio 2011, n. 1 e smi. 

SC03.0277 euro 30.000 

S03.02.004 

Investimenti per attività culturali 

2014 euro 78.000 

SC03.0304 euro 40.000 

SC03.0305 euro 38.000 

S03.02.005 

Interventi per manifestazioni e attività culturali 

2014 euro 781.000 

SC03.0337 euro 380.000 

SC03.0341 euro 240.000 

ISR di Tempio-Ampurias - art. 28, c. 1, lett. g), LR 29 maggio 2007, n. 2 e smi. 

SC03.0356 euro 143.000 

SC03.0357 euro 18.000 

Premio letterario "Salvatore Cambosu" - art. 5, LR 1° aprile 2010, n. 8 e smi. 

 

STRATEGIA 05 

S05.04.003 

Interventi per manifestazioni e attività di spettacolo 

2014 euro 1.000.000

SC05.0904 euro 1.000.000

S05.04.005 

Strutture teatrali 

2014 euro 300.000 

SC05.0953 euro 300.000 

Teatro delle Saline Cagliari - art. 5, c. 24, LR 21 gennaio 2014, n. 7 

S05.04.006 

Interventi a favore del cinema in Sardegna -Spese correnti 

2014 euro 1.500.000

SC05.0970 euro 500.000 

SC05.0971 euro 330.000 

SC05.0972 euro 200.000 

SC05.0975 euro 70.000 

SC05.0977 euro 100.000 

SC05.0982 euro 300.000 

considerato che:

- la direzione del Servizio lingua e cultura sarda presso l'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport continua a restare vacante, nonostante i ripetuti solleciti da parte degli operatori del settore e gli atti di sindacato ispettivo di iniziativa consiliare;

- nonostante l'articolo 12 della legge regionale n. 26 del 1997, sulla promozione e valorizzazione della lingua sarda, preveda che la Regione approvi, entro sei mesi dalla scadenza, un piano triennale di interventi, articolato in progetti obiettivo, contenente la programmazione in materia linguistica e culturale, vincolante per ogni e qualsiasi intervento in argomento, non risulta alcun atto ufficiale in ottemperanza alle disposizioni normative, con il conseguente blocco della spesa per l'anno in corso;

- gli stanziamenti di bilancio relativi all'insegnamento del sardo nelle scuole in forma veicolare risultano pari a zero nel capitolo SC03.0232 e quindi il sardo, a partire dall'anno scolastico in corso, rischia di sparire dalle scuole sarde anche nella forma sperimentale con la quale era stato introdotto dall'anno 2009 con la legge n. 3, nonostante oltre il 40 per cento delle famiglie abbia espresso l'opzione di insegnamento della lingua madre ai propri figli in base alla legge n. 482 del 1999;

- a fronte della denuncia da parte di numerosi intellettuali, artisti, registi, operatori dello spettacolo circa il rischio di collasso dell'intero sistema culturale dell'Isola, in assenza di un intervento tempestivo e improcrastinabile della Regione, la Giunta regionale ha deciso di ridurre ulteriormente gli stanziamenti nel bilancio, azzerando in molti casi i relativi capitoli di spesa,

chiede di interpellare il Presidente della Regione e l'Assessore regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport per sapere:

1) quale sia il progetto culturale e linguistico della Giunta regionale;

2) quali iniziative la Giunta regionale stia mettendo in atto al fine di promuovere la politica linguistica regionale attraverso l'applicazione delle leggi in materia;

3) se intendano nominare celermente il direttore del Servizio lingua e cultura sarda presso l'Assessorato regionale della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport;

4) quali siano gli intendimenti della Giunta regionale per tutelare le professionalità e la dignità degli operatori culturali sardi, consentendo loro di dare continuità alla propria arte nell'Isola senza dover alimentare una nuova ondata di emigrazione o una forzosa "riconversione" professionale con il conseguente inaridimento sociale e culturale della Sardegna;

5) se intendano dare risposta all'interrogazione n. 119/A del 30 luglio 2014.

 

Cagliari, 25 settembre 2014

Condividi

Chircàde in psdaz.net